Facciata Ventilata

Involucro a Secco

Grazie ai sistemi di facciata ventilata, Ultra rimane "Ultra" anche per questi sistemi tecnologici di involucro: è possibile infatti rivestire qualsiasi edificio, sia esso modulare e che fa della ripetitività dei moduli la propria peculiarità (caratteristica vincente per l'utilizzo di formati "pieni" quali il 300x150- 120-100 cm), che non modulare e quindi richiedente elementi multipli, ma differenziati in dimensione e forme.

L'applicazione delle lastre in facciata ventilata utilizza la tecnologia dell'assemblaggio tra elemento di rivestimento ed elementi portanti in alluminio mediante giunti strutturali realizzati in stabilimento, seguendo una rigorosa e meticolosa procedura.
Lo studio pre-progetto, l'adeguamento degli standard del sistema al singolo edificio, unitamente al controllo sistematico dei materiali e delle superfici di aggrappaggio del giunto strutturale, consentono infatti di sfruttare appieno le proprietà complementari di Ultra e della struttura in alluminio, ma soprattutto di eliminare dal cantiere qualsiasi operazione che non sia un semplice ancoraggio meccanico: Ultra per i sistemi di rivestimento, si presenta quindi preparata ad essere "semplicemente" agganciata e serrata in cantiere alla muratura esistente, con una garanzia dell'assiemaggio in atmosfera controllata dello stabilimento di produzione.

Il sistema è stato sviluppato proprio per consentire la massima flessibilità per il progettista utilizzando due sottofamiglie di sistemi, che hanno in comune l'assemblaggio struttura/lastra tramite giunto strutturale, ma che si differenziano nella tipologia di struttura che consente di ancorare Ultra alla parete dell'edificio:

- Ultra Frame, che utilizza un telaio perimetrale autoportante disegnato per essere direttamente appeso a staffe modulari ancorate alla parete dell'edificio;
- Ultra Light, che utilizza invece profili di raccordo verticali sagomanti per essere fissati ad un tradizionale reticolo montanti e traversi pre-fissato alla parete.

Facciata Ventilata

UTILIZZO FACCIATA VENTILATA

La facciata ventilata assemblata a secco può essere utilizzata sia nelle nuove costruzioni che in ristrutturazioni.
La sua composizione stratigrafica permette l'installazione all'interno dell'intercapedine ventilata di uno strato di isolante, ottimizzando così anche le prestazioni energetiche dell'involucro così realizzato e riducendo le dispersioni attraverso le pareti, rendendo il sistema utilizzabile quindi in interventi in cui si ha necessità di isolare termicamente l'involucro edilizio e di raggiungere determinati valori di trasmittanza dei componenti verticali di involucro o di fabbisogno energetico di energia per il funzionamento dell'edificio.

La scelta per definire quale dei due sistemi sia il più appropriato all'edificio da rivestire risulta essere in funzione di vari parametri:

- Magnitudine del progetto - Modularità del disegno di facciata - Dimensione del modulo - Ripetitività del modulo
- Altezza dell'edificio - Forometria di finestre - Presenza di aggetti e balconi - Quantità di elementi speciali
- Organizzazione e logistica di cantiere

I due sistemi sono comunque in grado di soddisfare le necessità di qualsiasi edificio, mantenendo altresì un altissimo valore di resistenza ai carichi di vento, in linea con i valori raggiunti dai migliori rivestimenti ventilati tradizionali con lastre ceramiche. Nei sistemi Ultra Ventilata infatti, le lastre continuano ad avere mera funzione di elemento "portato", lasciando alle strutture di alluminio il compito di sopportare i carichi, limitare le flessioni degli elementi e di trasferire quindi detti carichi alla struttura muraria: l'appropriato studio del posizionamento degli elementi di alluminio e dei giunti strutturali, eseguito per singolo progetto, consente di dissipare carichi eccessivi per la lastra e garantirne quindi l'integrità e la longevità. L'opportunità di scegliere tra due sistemi suggerisce quindi di analizzare in fase preliminare di progetto dell'edificio l'intreccio dei parametri sopraindicati, al fine di massimizzare resa tecnica ed economica, individuando il sistema più adatto e/o quello più facilmente mediabile. Nella progettazione preliminare del rivestimento si dovrà ovviamente considerare che, se il "cucire addosso all'edificio una pelle" genererà dei tagli sartoriali del tessuto (alias ceramica), tali sfridi andranno a gravare sull'onere della realizzazione. Identificare una complementarietà tra le dimensioni del modulo Ultra e quelle dell'edificio da rivestire permette di conseguenza di ottimizzare la realizzazione: in un edificio di nuova costruzione ciò può avvenire coordinando la progettazione, mentre in caso di ristrutturazione di un edificio esistente l'adeguarsi alle dimensioni e alle caratteristiche architettoniche di quanto già realizzato potrebbe rendere oneroso l'utilizzo del Ultra Frame a vantaggio della maggior flessibilità Ultra Light.

Ultra Frame e Ultra Light sono ovviamente compatibili: ciò consente, in funzione dell'edificio o del progetto, di utilizzare eventualmente entrambi i sistemi, differenziandone l'utilizzo in zone omogenee: ovviamente Frame per le zone a modulo costante, Light per i sottomultipli ed elementi speciali. Il dimensionamento delle fughe tra le singole lastre Ultra dovrà essere accuratamente determinato per consentire la dilatazione termica degli elementi ed evitare che gli stessi sottopongano la lastra ceramica a carichi non appropriati. La dilatazione termica è un fenomeno naturale, tipico di ciascun materiale ed è il funzione della lunghezza dell'elemento in considerazione: più un elemento è lungo, maggiore sarà a livello assoluto il suo allungamento.

Entrambi i sistemi, seppur con valenze economiche diverse posso essere dotati di:
- Rete di sicurezza capace di limitare la caduta di frammenti di lastra frantumata per impatto anomalo;
- Ritegno meccanico continuo, bilaterale o puntuale;
- Chiusura delle fughe tra le lastre (sistema Frame) onde creare una prima barriera all'acqua, capace di limitare la quantità della stessa all'interno dell'intercapedine ventilata.

Richiesta Informazioni

Per entrare in contatto con Ariostea e per richiedere informazioni di qualsiasi tipo compila il form seguente, sarai contattato al più presto.
Inserisci un indirizzo di posta elettronica corretto e attivo.
I campi contrassegnati con * sono obbligatori.




Aggiungi la tua wishlist alla richiesta informazioni!
0
Non includere nella e-mail
call me Desidero essere contattato telefonicamente il prima possibile.

Desidero ricevere la newsletter di Ariostea.
Desidero ricevere la newsletter di Ariostea.


PRIVACY
* Con questo confermo che ho letto compreso ed accettato i termini dell'Informativa sul trattamento dei dati personali (Politica della Privacy)


Per abilitare il pulsante di invio clicca sul lucchetto qui sotto